La posta del cuore

Che p.grande avesse il batticuore l'avevo già raccontato qui, adesso che la scuola è finita si consuma il rito della mancanza.
Il famoso E. le aveva promesso che l'avrebbe invitata a casa sua e conversazioni di questo tipo sono all'ordine del giorno:


Mamma ma se adesso andiamo a Roma poi io posso tornare a scuola in Francia? [No tesoro, andrai a scuola a Roma.]  Ed io come faccio senza E.? [mi spiace tesoro ma vedrai anche in Italia ci sono tanti E. è solo una questione di accenti]

Mamma ma perché E. non chiama?  [proprio non lo so tesoro mio ma è un maschio tocca cominciare a farci l'abitudine]

Mamma ho scritto un biglietto per E. glielo puoi mandare? [Tesoro non saprei dove inviarglielo]. Proviamo ad andare alle Poste [ma ci vuole l'indirizzo, comunque.]  Ma magari il biglietto lo sa da solo dove deve andare [tesoro magari l'amore trovasse sempre la sua strada da solo]

Mamma ho un'idea, mettiamo il nome di E. sul navigatore della macchina, magari così lo trova [il navigatore dell'amore sarebbe una gran bella invenzione, ci farebbe diventare ricchi]

Mamma mi manca E. [lo so tesoro, mi dispiace e farei qualunque cosa per evitarlo]

Ecco io proprio non ce la faccio devo fare qualcosa per trovare E.

Datemi qualche idea brillante


7 commenti:

  1. Ma che tenerona!
    Prova a chiedere alla scuola e magari cerca di farli incontrare per salutarsi, rimarrebbe un ricordo bellissimo per tutti :)

    RispondiElimina
  2. "Il navigatore dell'amore..." fantastico!
    Potreste chiamare la scuola e chiedere l'indirizzo, non sara' facile ottenerlo ma potreste provare.

    RispondiElimina
  3. Puoi lasciare alla segreteria della scuola un biglietto da recapitare a lui... che ne dici?
    Ah l'amour...

    RispondiElimina
  4. il navigatore dell'amore...troppo bello!
    Scusa ma la "rete delle amiche di scuola" non è in grado di far recapitare un biglietto ad E.?

    RispondiElimina
  5. Il problema è che ormai la scuola è chiusa già da tempo, la rete delle amiche è piuttosto debole ma soprattutto io avevo dato un bigliettino alla mamma con il
    Mio numero dicendole che ci sarebbe piaciuto invitarlo ma Niente :((

    RispondiElimina
  6. La papola innamorata! Che meravilgia, io ricordo ancora il biondino di cui ero follemente innamorata all'asilo! Tale Simone!!
    Sai il cognome? Il nome della mamma? Inizia a gongolare da stalker provetta, secondo me qualcosa trovi!!!

    RispondiElimina
  7. ma che tenerezza!
    Mi strazia pensare che làfuori c'è un E. che sospira la sua PapolaGrande... Scatena il passaparola, metti i cartelli E.Wanted in giro per il PetitVillage... Bianca trovalo!
    bacissimi

    p.s. vedrai anche in Italia ci sono tanti E. è solo una questione di accenti
    mi ha fatta morire!! :D
    p.p.s. Piuttosto da quando me li ha affidati in preda alla generosità più luminosa, io mi tormento. I cuoricini li ho tutti messi da parte, se PapolaGrande si pente e rivuole quello di E. è qui, lo custodisco con attenzione :)

    RispondiElimina