Vacanza Romana. Amici. Baci e Abbracci.

Come previsto la vacanza romana è letteralmente volata ed anche se si trattava di una sola settimana ne è valsa almeno dieci per il ritmo e l'intensità.
Ho potuto guadagnare almeno un kg sulla bilancia e depennare un bel po' di punti della mia lista, purtroppo non tutti, due giorni di pioggia mi hanno costretto a sacrificare quella che doveva essere la mia passeggiata di riconciliazione con Roma: guardare, annusare, fotografare. L'ho fatto solo in parte grazie ad una fuga serale con la mia amica F., senza papole al seguito, abbiamo fatto una passeggiata notturna in Centro. Con il pretesto dell Vogue Fashion Night mi sono lasciata sedurre, come se fosse la prima volta, da Piazza Venezia, Piazza di Spagna e i vicoli del centro traboccanti di musica e di persone per poi finire la serata davanti ad una Carbonara eccezionale all'antica birreria Peroni.
Ma se da una parte sono ripartita senza aver rivisto Piazza Mattei, il Lungotevere, la mia amata San Giovanni e il tiramisù di Pompi, dall'altra ho sicuramente rispettato quella che era la mia priorità più importante: incontrare gli amici. In modalità e tempi diversi ho abbracciato tutti, ho girato come una trottola da un appuntamento all'altro riempiendo le giornate di incontri, sguardi, risate, abbracci, chiacchiere,conforto e allegria. Ho incontrato gli Amici di Sempre vale a dire quelli che mi tendono la mano da più di dieci anni la cui presenza mi fa sempre sentire protetta. Ho riabbracciato C. dopo 10 anni, (lui sognava  un raduno universitario tipico dei film americani sesso droga e rock and roll :-) ci siamo ritrovati davanti ad una pizza ed una birra tra bambini urlanti per scoprire che in fondo tante cose sono cambiate tranne la spontaneità e la facilità con cui parliamo. Peccato che il tempo sia volato e gli sono grata per aver fatto 200 km per rivedere una vecchia amica anche solo per un paio d'ore.
Ho rivisto P. la mia prima e preziosa amica a Roma, sin dall'inizio siamo state sempre in sintonia, siamo cresciute insieme e ancora oggi  ci capiamo al volo e ridiamo di gusto.
Ho rivisto le mie amiche di pancia. A noi basta dare un angolo dove metterci a chiacchierare, tutto il resto conta poco, riprendiamo sempre il filo di parole, risate e complicità.
Ma la mia vita ultimamente è spesso anche  qui tra Blog, Twitter, Facebook e proprio qui ho coltivato amicizie che mi hanno fatto tanta compagnia in questo primo anno francese, mi hanno sostenuto, incoraggiato, fatto ridere e sdrammatizzare. Non potevo perdere l'occasione e ho incontrato anche i miei Tweet Amici: Cecilia, Gemma e Tito. Per spiegare esattamente l'empatia che c'è tra noi provate a leggere quello che ha scritto Cecilia in questo post , se fossimo su Twitter lo avrei sicuramente retwittato. E' proprio così che è andata, ci siamo incontrati, ci siamo abbracciati, ci siamo divertiti e  il tempo è volato.
Inoltre ho trovato un paio di pance in crescita e sono Felice. Ho constato la luce di Felicità negli occhi di I. per aver finalmente accanto una persona speciale e sono contenta per lei. Sono grata a tutti per aver trovato il tempo per noi.
E' bello costatare che questo Blog riesce almeno in uno dei suoi intenti ovvero condividere questa esperienza con gli amici lontani. E' entusiasmante vedere gli amici appassionati ai racconti e alle foto, sentirli parlare di Montpellier, della Scuola di Francese e le professuer, del Petit Village come se fossero qui con me.
Infine le domande più frequenti.
Allora come va? Come ti Trovi? Hai imparato un pò il Francese?
Hai fatto amicizia?
Ma i francesi?
Cosa fai tutto il giorno?
Come fai senza bidet?
Ma ricominci l'Ecole de Francais?
Ma le professeur è pure figo?









3 commenti:

  1. ecco, quella cosa lì, il bidet, a me manca un casino, mannaggia ai francesi colonizzatori

    RispondiElimina
  2. ..come se il tempo non fosse passato!! è stato bello rivedersi. Un bacione e a presto Paola

    RispondiElimina
  3. Hahahaha! Il bidet non ce l'abbiamo neanche in Turchia! Mi sa che al prossimo ritorno dall'Italia me ne posto uno di plastica!

    RispondiElimina