Ti svelo un angolo di Francia. Marchè Traditionelle. Sommieres.

Da quando siamo in Francia interi fine settimana sono stati immolati alla clausura a causa di malattie di stagione (tante) e la ricerca (ardua) dell'arredo per la nostra casa francese. Intere giornate dentro magazzini quali Ikea e Affini dove notoriamente si perde la cognizione della stagione, del tempo e del luogo. Ma finalmente arredo e malattie sembrano (almeno per ora) archiviati ed è arrivato il momento di andare a zonzo.
Uno dei propositi di questo espatrio è stato, sin da subito, cogliere l'occasione per girare, vedere, conoscere il più possibile. Viviamo in un lembo di Francia quasi sempre baciato dal Sole, circondati da Vigne e da luoghi che meritano di essere visitati. Questa prospettiva, insieme ad un clima mite e primaverile, mi hanno ridato un bel pò di quello slancio che il petite village aveva un pò smorzato, sono carica di aspettative e spero che questo angolo del Blog si arricchisca di tante passeggiate, viaggi, gite, panorami, atmosfere, sensazioni, profumi e colori.
In famiglia siamo appassionati di mercatini e la Francia ne è la patria al punto che ogni villaggio ne vanta almeno uno a settimana anche se non tutti sono degni di nota.
(ndr prima o poi vi posto la foto di quello che chiamano Mercato qui nel petite village (c'est bizzarre ovvero so cos' e pazz).
Questo primo sabato di Sole e Libertà siamo andati a zonzo per il Marchè Traditionelle di Sommieres. Mercato del Sabato Mattina.
Ce lo hanno suggerito in tanti  e abbiamo voluto andare a dare una occhiata.
Sommieres si trova a 15 km dal petite village e circa 30 km da Montpellier il che ci ha concesso  di conciliare il ritmo da bradipo del sabato mattino con la voglia di fare, uscire, girare.
Una volta giunti a Sommieres abbiamo seguito il flusso di persone che ci ha condotto fino alla soglia del centro storico ovvero il cuore del  villaggio. Finalmente mi trovo di fronte qualcosa che si avvicina al mio immaginario di petite village, stradine  strette e colorate che si affacciamo su deliziose piazzette abbellite da terrazzini e finestre incorniciate da persiane colorate. Il mercato e il villaggio sono un tutt'uno, le bancarelle del mercato si alternano a piccole botteghe espressioni di antiche tradizioni ma anche di creatività locale. Strada facendo ci si imbatte nell' immancabile Boulangerie dal profumo irresistibile e la coda all'ingresso. La Chocolaterie,  la cui vetrina è un piacere per la gola ma anche per gli occhi. Poi la Boucherie Chevaline e il Coiffeur entrambi decisamente Vintage. Piccoli atelier colorati si intervallano a negozietti che propongono oggetti affascinanti dal sapore antico e dalla fattura di altri tempi. L'immancabile sapone di Marsiglia.



Le bancarelle sono le più svariate ma non nascondo una certa preferenza per i banchi di frutta e verdura che per il loro profumo e il loro colore attirano più di ogni altro  il mio sguardo.
Ma, attenzione, prima di addentrarsi e di fare qualsiasi acquisto al mercato è assolutamente d'obbligo essere provvisti del cestino o della borsa di paglia con i quali ogni francese che si rispetti si reca al mercato. Ce ne sono di tutti i tipi, di tutte le misure, dal cestino classico alla borsa di paglia colorata e floreale, c'è solo l'imbarazzo della scelta.




Gironzolando per i banchi si cede facilmente alla tentazione: frutta, verdura, formaggi, olive, salumi, polli allo spiedo, ostriche, patè di ogni tipo e ogni sorta di ben di Dio.
Ma, mi raccomando, se l'intenzione è quella di fare la spesa per l'intera settimana, non lesinate in quantità perchè non è affatto detto che tutto quel che avete  appena comprato riuscirete a portarlo a casa.
Difatti la caratteristica che rende la giornata al mercato  di Sommieres ancor più piacevole è la possibilità di potersi sedere ai tavoli dei vari bar e ristoranti disseminati nelle piazzette del villaggio e mangiare quel che si è appena acquistato con l'unica condizione di acquistare qualcosa da bere e condividere il tavolo con gli altri clienti. Sotto un magnifico sole  primaverile abbiamo mangiato e bevuto accompagnati anche dalla musica di un Orgue de Barbarie (avete presente quella specie di organo a manovella che fa da colonna sonora in qualsiasi film romantico ambientato lungo la Senna? Quello.)
Insomma è stato un bel sabato. Una boccata a pieni polmoni di primavera, sole, colori, profumi, allegria e convivialità.






Infine abbiamo scoperto che nei mesi estivi (Luglio e Agosto) il mercoledi c'è una versione serale del mercato. Non vedo l'ora di godere del fascino del mercato con la magia delle luci del tramonto.
Quindi se capitate nel sud della Francia, regione Linguadoca, nella zona di Montpellier non perdetevi l'occasione.
Eccovi le coordinate:
Ogni sabato mattina Sommieres (circa 30 km da Montpellier)
place de la République, rue Général Bruyère, place des docteurs Dax
Luglio e Agosto: ogni mercoledi sera dalle 18h00 à 23h00 place des docteurs Dax, quai Frédéric Gaussorgues, rue Général Bruyère.

7 commenti:

  1. che meraviglia...questo è quello che mi fa sempre venire la voglia di tornare in francia. che incanto, che magia. che fortuna:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti venire a trovarci! l'inuit e le papole sono sicura andrebbero d'accordo :-D

      Elimina
  2. c'est super! grazie per la segnalazione. A bientot!

    RispondiElimina
  3. Che belle immagini... ispirano davvero.
    A me una volta è capitato di trovare un bellissimo mercato settimanale a Bolzano: avrei comprato tutto... era un diluvio di colori e profumi! :))

    RispondiElimina
  4. evvai ,ma che bello che bello che bello. Adoro la Francia e quei tavolini e quelle sedie...quest´anno li compro per il mio terrazzo :D

    RispondiElimina
  5. @artemamma quanto è bello gironzolare per bancarelle
    @wanesia: anche io li adoro e qui è pieno. Ma poi mi inviti per un caffè sul tuo terrazzo?

    RispondiElimina