Rossella Urru Libera - Blogging Day 29/02/2012


Oggi 29/02/2012 è il blogging day dedicato a Rossella Urru.


Rossella, 29 anni, cooperante italiana, è stata rapita da un commando la notte tra il 22 e il 23 ottobre scorso. Qui & Qui ci sono tutti i dettagli del rapimento e della mobilitazione dei Blogger per la data di oggi.
Ho ritenuto importante partecipare perchè condivido ognuna delle seguenti parole:
Ci sono donne straordinarie che non fanno niente per essere notate e 
con grande cuore donano la propria vita agli altri. 

Manteniamo viva l'attenzione su Rossella Urru,
 
i media non lo fanno, facciamolo noi

Non essendo in Italia vi racconto la percezione che ho dall'altra parte delle Alpi.
L'idea che mi sono fatta leggendo Tweet, Blog e Giornali online è che per una volta potremmo cogliere l'occasione per distinguerci come:
  • Una Italia in cui il metro delle priorità abbia senso, una Italia un pò meno interessata alle diverse angolazioni dell'inguine di Belen e molto più impegnata al fine di salvare la vita di una ragazza che spende la propria vita per gli altri
  • Una Italia in cui un direttore di un TG nazionale non debba decidere di fare un servizio su Rossella Urru perchè Fiorello ha postato un video su Twitter. Stimo molto Fiorello che utilizza la sua grande visibilità per attirare l'attenzione anche su temi importanti. Ma quel che trovo assurdo è che si decida di dare la notizia al TG solo perchè nella rassegna del mattino si è trovato un tweet di Fiorello. Trovo ancora meno incoraggiante che il direttore del tg in questione si premuri di avvertire Fiorello che il servizio verrà fatto. Grazie a Fiorello ma poca stima al direttore in questione. 
  • Una Italia in cui nella prima pagina online dei giornali che leggo tutti i giorni (La Repubblica, Il Post) ci sia almeno un Banner che mi ricordi da quanti i giorni Rossella non è libera
  • Una Italia che mostrasse con orgoglio che non tutte le ragazze italiane aspirano ad essere carne da macello per Festival nostrani in cui l'unica prestazione rischiesta sia sorridere e dimostrare di avere le tette più grandi. Piuttosto un'Italia che mostrassecon forza che Rossella può essere un esempio alternativo da difendere.
C'è chi dice che il silenzio è parte di una strategia per non rendere più forti i rapitori. Francamente non ho le nozioni giuste per valutare se l'interpretazione sia giusta o meno ma semmai fosse quello il motivo del silenzio mi aspetterei a quel punto che un tweet di Fiorello cada giustamente nel vuoto.
Purtroppo la sensazione è che il silenzio sia dettato dallo scarso interesse.
Se si fosse trattato di un militare si sarebbe già utilizzato l'aggettivo eroe, invece si tratta di una ragazza di 29 anni che ha deciso di aiutare gli altri e merita tutta l'attenzione e l'impegno del paese affinchè torni libera.

3 commenti:

  1. Vero, se il silenzio era voluto e pensato e ponderato perchè venire incontro alla richiesta della star di turno?

    RispondiElimina
  2. Concordo punto su punto.
    Speriamo che Rossella possa tornare prima possibile a svolgere il proprio lavoro, ovunque vorrà.

    RispondiElimina