L'abbiamo trovata e sarà la NostraCasa in Francia

Forse questo è stato il passo più importante e il più difficile dopo la decisione di espatriare, la scelta di oggi  inevitabilmente influirà sullo stile di vita dei nostri prossimi due anni di vita francese.
Dopo un primo viaggio con scarsi risultati e con relativo scoraggiamento, finalmente in questi giorni abbiamo visto due case degne di questo nome ma di due tipologie completamente differenti.
La prima: un appartamento in pieno centro storico, un attico nuovo, ben rifinito, con due bei terrazzi, vista mozzafiato, con doppio box auto (rarità nel centro storico) e con la possibilità di usufruire della piscina dell'albergo accanto.
La seconda: una villetta in un classico villaggio francese, con giardino e piscina a circa 20-30 minuti dal centro della città di cui sopra.
Abbiamo avuto un solo giorno per decidere e non è stato facile, sono partita con l'idea di voler stare in città, avrei voluto per una volta Vivere il centro storico con tutti i vantaggi e svantaggi che questo comporta. Sono stata molto tentata dall'avere tutto a portata di mano e di piedi, dal poter fare a meno della macchina, godere della vivacità diurna e notturna di una cittadina che è quotidianamente affollata di studenti e turisti. Di contro, però, avrei imposto alle papole una vita prevalentemente da appartamento (seppur bellissimo) ma non molto differente da quella che conduciamo a Roma.
A voler essere del tutto onesta negli ultimi tre anni le volte in cui mi avrebbe fatto comodo essere in pieno centro a Roma non saprei ricordarle ma la Città e Roma sono per me uno stato mentale.
Dall'altra c'è questo piccolo villaggio francese, molto carino e caratteristico che mi avrebbe sicuramente incantata se lo avessi guardato solo con gli occhi da turista, ma osservandolo con gli occhi di chi potrebbe andare a viverci un pò mi spaventa. Tuttavia la Casa mi ha trovato (come direbbe Nina), è una villetta grande ma non troppo, luminosa, pulita ed accogliente con un bel giardino e una bella piscina su cui affacciano le camere da letto incorniciate dalle le tipiche persiane colorate delle dimore del Sud della Francia. Per la prima volta non mi è venuto da pensare "vorrei tornare subito a casa mia" ma ho provato a immaginarci le due papole e credo proprio che ci starebbero bene. Li sarebbe diverso, ci permetterebbe di vivere una esperienza di vita completamente diversa da quella attuale e forse la vita da villaggio a misura di uomo ci permetterà di apprezzare uno stile di vita differente. Insomma abbiamo deciso, la nostra nuova casa ci aspetta.
 


10 commenti:

  1. Congratulazioni allora :DDD e l'arredamento?? Tipico country vero??? :D

    RispondiElimina
  2. grazie :-)
    per fortuna la casa è solo parzialmente arredata, per il country ho bisogno di un altro pò di tempo per abituarmi:D

    RispondiElimina
  3. Dalla descrizione sembra uno spettacolo! Bene, brava!!

    RispondiElimina
  4. brava, te l'ho già detto che io vengo a trovarti vero?

    RispondiElimina
  5. sono proprio contenta........
    baci
    Imma

    RispondiElimina
  6. ti scopro oggi e scopro che avete avuto il coraggio di espatriare...torno a trovarti così leggo meglio i tuoi post precedenti! a presto

    RispondiElimina
  7. Oh ma che meraviglia... trovare "la" casa. Vi auguro che sia teatro di tanti giorni speciali.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Nora, Stefania, Madamadorè :-D
    Madamadorè: l'abbiamo voluta grande proprio per questo ;-)

    RispondiElimina
  9. Espatriare? In Francia?! Che coraggio e... che meraviglia!!!
    Leggendo la descrizione delle due case ho pensato "speriamo abbia scelto la villetta"... Anche io sono di Roma ma, posso dirlo?? Non ne posso piùùùù!!
    Ora vado a leggiucchiare qualche cosetta per scoprire COME MAI vi trasferirete in QUELLA villettina!

    RispondiElimina