Modalità Tran Tran Quotidiano

Sono solo tre giorni che siamo in modalità "tran tran quotidiano" e siamo già messe maluccio, da subito è prevalso nervosismo e pesantezza sia per le papole che per me. Le papole sono sull'isterico andante e io con loro, probabilmente dopo tanti giorni sempre all'aria aperta ritrovarsi costretti in casa da un'afa opprimente è davvero troppo, pianti , urla e litigi vincono su tutti. Mi sono chiesta se la noia casalinga non facesse la sua parte e stamattina ho lasciato tutte le faccende da parte e abbiamo sfruttato le uniche ore accettabili da trascorrere in terrazzo prime che il sole soffocante prendesse il sopravvento. Ho ripreso alcuni rotoli di carta igienica messi via prima delle vacanze e ho ritirito fuori un post di homemademamma, un lavoretto facile facile per trasformare rotoli di carta igienica in simpatici polipetti. Rotoli a parte, ci siamo dotati di colori, forbici, penna e filo. Abbiamo acceso l'ipod e ci siamo fatti rallegrare da "tu vuò fare l'americano", dalla verve di Raffa (ndr. la carrà) passando per Frank  Sinatra. Effettivamente il simpatico lavoretto ci ha regalato una mattinata diversa con un risultato accettabile nonostante i colori usati non fossero quelli adatti e soprattutto nonostante la manualità di mamma non sia esattamente delle migliori, non ultimo ci siamo goduti il terrazzo fiorito. Unica difficoltà per questi giochi da "grandi" è intrattenere anche papolapiccola. Le due papole sono vicine di età ma ancora troppo distanti per giocare insieme. Papolapiccola non è più abbastanza piccola per lasciarla li a guardare in una sdraietta, è troppo pericoloso lasciare girovagare per casa senza l'occhio attento di mammà (rischio: tirarsi addosso sedie, cucina giocattolo, arrampicate sui comodini ecc). Allora vado con il primo tentativo: la lascio libera nei paraggi, tempo trenta secondi si fa una allegra mangiata di foglie secche volate vie dalle piante del terrazzo, lotto per toglierle dalla bocca e le propongo un paio di biscotti. Dopo aver sparpagliato briciole ovunque  papolapiccola ricomincia ad esplorare allora la metto sul triciclo di Topo ben legata e finalmente riesco a dedicarmi ai polipetti. Papolagrande nel frattempo ha pitturato i rotoli, a me è toccato tagliare i "tentacoli" e arricciarli sotto lo sguardo incuriosito di papolagrande, abbiamo disegnato occhietti, naso e bocche sorridenti e abbiamo deciso di appenderli. Anche qui con estremo stupore scopro che una di quelle treccie di cotone che servono per attaccare i bottoni solleticano la curiosità di papolagrande che ha finito per eleggere i "filini" a suo gioco preferito della giornata. Alla fine riusciamo ad attaccare i polipetti alla grata della finestra che così sembra anche meno galera e grazie ad un leggero venticello i polipetti ci hanno regalato un pò di movimento e papolagrande esclama con gioia "mamma guarda come ballano i polipetti!", anche papolapiccola sembra divertita, sorrido anche io abbastanza compiaciuta. A lavoretto finito io e papolapiccola ci regaliamo un "havegot you undermyskin" cuoreAcuore per ringraziarla della sua collaborazione e la sua faccina divertita mentre la faccio girare veloce mi dice che una mattinata così ci voleva...Papolagrande mi chiede gli aristogatti e vabene così perchè io ho le pappe da preparare. Tuttavia l'incantesimo finisce presto. Papolagrande al momento di mangiare comincia il suo show urlacapricciopiantolagna fino a che mi tocca fare il muso duro per farla ragionare e quando finalmente sembra aver capito innesca una lotta con papolapiccola per uno di quegli aggeggi per i denti che vanno in frigo. Le ho osservate un pò e noto che la mia papolapiccola comincia a sapersi difendere bene dagli attacchi di papolagrande. E' difficile da descrivere ma muovendosi con il sederotto, passando l'oggetto della contesa da una mano all'altra e tirando qualche urletto qua e la riesce ad arginare la furia di papolagrande.... Ora 15.30 papolapiccola dorme la grande guarda topolino e io devo inventarmi qualcosa per il pomeriggio.
L'angolo di Papolagrande

 Papolagrande al lavoro
Papolapiccola osserva

Il terrazzo ci fa da sfondo

Risultato finale visto da fuori

Risultato finale visto da dentro


5 commenti:

  1. mi hai dato proprio una bella idea.....lo farò e ti farò sapere come sono venuti i ns polipetti.
    baci Imma V.

    RispondiElimina
  2. Imma con la tua manualità secondo me riesci a farli anche meglio :-)

    RispondiElimina
  3. Sono terrorizzata dal ritorno. Credo che farò in modo di rientrare il giorno prima che tutto cominci. :) Hai presente quelli che dicono che non vedono l'ora di rientrare dalle ferie e che la città gli manca ecc ecc? Bah.

    RispondiElimina
  4. Silvia fai benissimo, vorrei vederli quelli che sentono la mancanza della città ora che a Roma con tutta l'aria condizionata si gronda sudore!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina