Papole & the City - quinta parte

Itinerari per Bambini a New York (all’aperto)
Central Park
La meta per eccellenza per i bambini a NY è Central Park e non appena abbiamo potuto godere di un pò di sole ci siamo fiondati nel parco più famoso del mondo. Anche se me lo aspettavo più “in fiore” è sempre un posto di incredibile bellezza e fascino. Quando arriviamo bigpapola ovviamente dorme ma dato che non sappiamo se il sole ci terrà compagnia anche nei giorni successivi non ci possiamo permettere di rimandare. Del resto svegliare bigpapola è impresa facile visto che all’ingresso c’è Elmo, proprio lui il muppet rosso di “ilmondodiElmoèqui!” (chi è costretto a stare sintonizzato tutto il giorno su  RaiSatYoYo sa di cosa parlo!). Inutile dirlo, foto di rito (mai fatte tante foto a pupazzi nella mia vita!) e entriamo nel parco. La prima attrazione in cui ci imbattiamo è la pista di pattinaggio (Wollman Rink), bellissima, bigpapola è molto affascinata ma la convinciamo che è ancora troppo piccola per poter andare sui pattini sul ghiaccio. Ad essere siceri non so se le abbiamo detto tutta la verità piuttosto la "verità vera" è che nè io nè papomarito siamo capaci :-)
Poi è la volta dello Zoo. Sicuramente lo Zoo non è il più bello che io abbia mai visto ma, a dirla tutta, lo zoo, in quanto tale, non mi entusiasmerà mai, anche se è organizzato al meglio e anche se gli animali godono di tanto spazio, sono sempre animali non liberi e la cosa mi mette sempre un bel pò di tristezza. Premesso questo posso affermare con certezza che questo è lo zoo nel contesto più bello del mondo. Sullo sfondo c’è l’hotel Plaza e altri edifici tipici presenti nell’immaginario collettivo di NY. Gli animali che ci hanno colpito di più sono stati: in primis, l’orso polare. Il grande orso bianco, all’inizio ci ha giustamente snobbato,  poi ci ha regalato un momento di vivacità che ci ha permesso di ammirarlo in tutta la sua bellezza ma non senza un tocco di melanconia. Subito dopo i Pinguini. Bellissimi e vivacissimi, sicuramente quelli che hanno destato maggiormente l’attenzione e l’entusiasmo di bigpapola. Per ammirare da vicino le loro evoluzioni, dentro e fuori dall’acqua, si è disposti ad entrare in una stanza a dir poco puzzolente, senza luce, con i bambini ammassati al vetro che li divide dai simpatici pennuti. Anche qui meglio non soffermarsi sull’habitat ricostruito per questi buffi pinguini. All’uscita della zona pinguino ci siamo imbattuti nell’animale che ha più di tutti colpito me ovvero un  Gufo di una bellezza mozzafiato appollaiato su un ramo talmente in alto che scorgerlo è stato un vero colpo di fortuna. Ci ha regalato una serie di espressioni incredibili e buffe compreso uno sguardo “storto” probabilmente di disapprovazione. Infine la attrazione più nota,lo spettacolo dei leoni marini all’ora di pranzo. Bigpapola si è divertita molto ma anche se NY offre altri Zoo da visitare credo proprio che ci fermeremo qui.
La giornata è volata, ci rimane giusto il tempo per permettere a bigpapola di fare conoscenza con i tipici scoiattoli newyorkesi (squirrel) che a dire il vero non sono poi così diversi da semplici topi ma hanno quella lunga coda che li rende così chic e così tanto newyorker.
Le attrazioni di Central Park per i Bambini non si esauriscono con lo zoo anzi ci sono una giostra di cavalli (carousel), un castello belvedere, un teatrino delle marionette e diversi playground (con le tanto amate altalene) distribuiti in giro per il parco. Speriamo nel prossimo week end per poter godere di tutto, magari fare anche un giro a Bryant Park.
Per ora risaliamo su un taxi giallo che per bigpapola è quasi come salire su una giostra.
Giro sul FerryBoat

Altro momento in cui siamo riusciti a catalizzare attenzione ed entusiamo di bigpapola è stato il giro sul ferryboat. Inizialmente volevamo prendere quello diretto verso la Statua della Libertà oppure fare la Circle Line ovvero il giro intorno a Manatthan ma le lunghe code ci hanno scoraggiato e abbiamo optato per il tragitto verso Staten Island. Io ho dovuto rinunciare al museo di Ellis Island ma abbiamo goduto della vista di Manatthan e della Statua della Libertà dall’Hudson River ... gratìs!
Per ora mi devo fermare qui ma il prossimo weekend saremo di nuovo in città e chissà che magari un pò di sole non ci assista!

Nessun commento:

Posta un commento