La nanna: tempo al tempo, il distacco dalla tetta e dal lettone, la prima notte senza risvegli


Dopo la nostra resa abbiamo dato tempo al tempo. Quando papolagrande aveva 10 mesi ho ripreso a lavorare, per orari non sempre conciliabili non sempre risultavo tettadisponibile e guarda caso a quel punto papolagrande si è dimostrata pronta ed ha accettato per la prima volta il biberon di latte la mattina e dopo poco anche il biberon serale.  
Il distacco è stato conseziente, graduale, senza pianti e traumi.
Una volta staccatasi dalla tetta, si è consumato un altro miracolo ovvero ha accettato, per la prima volta, il ciuccio dandoci accesso ad un mondo fantastico i cui benefici fino a quel momento ci erano stati sempre negati. I risvegli sono calati in media a 4 per notte e ci siamo chiesti: magia del ciuccio o semplicemente papolagrande stava crescendo? Chi può dirlo? Non lo sapremo mai ma comunque per noi era un successone da festeggiare.
All’inizio del nuovo anno scopriamo che papolapiccola è in viaggio e di conseguenza si imponeva una fase successiva ovvero il distacco dal lettone.
Abbiamo cominciato per gradi e molto in anticipo per evitare che papolagrande associasse lo sfratto dal lettone con l’arrivo della sorellina. Il processo è durato otto mesi:
Primo step: nanna in stile sidecar ovvero lettino senza sponda attaccato al lettone, le prime volte a metà notte papolagrande si trasferiva nel lettone poi un pò alla volta siamo andati migliorando fino a quando la transumanza notturna si è fermata ed eravamo pronti per il passo successivo
Secondo step: lettino accanto al lettone con sponda a metà, con mano di mamma e ciuccio sempra a portata di papola. Ho rischiato la slogatura di una spalla per riuscire a dormire tenendo comunque la mano alla papola attraverso le sbarre ma il sacrificio è stato ricompensato con il passaggio al terzo passo
Terzo Step: lettino accanto al lettone con sponda alzata e spesso la mano e la spalla di mamma venivano risparmiate dal difficile incastro con le sbarre del lettino
Quarto e ultimo Step: lettino spostato nella stanza di papolagrande, abbiamo approfittato dal rientro da una vacanza per far scoprire a papolagrande le gioie di dormire in stanza con tutti i suoi amici. E anche questa volta papolagrande si è dimostrata finalmente pronta per il grande passo.
Alla tenera età di un anno e mezzo: il vero miracolo, la prima notte di fila senza risvegli, non ci sembrava possibile!
Ora la battaglia per papolagrande è quasi vinta, qualche volta fa incubi e il papà se la tiene accanto, a volte di prima mattina si trasferisce ne lettone ma possiamo dire che la guerra con la nanna notturna è quasi vinta!

Nessun commento:

Posta un commento