Primavera a Roma tinta di Rosa!


Roma è una città bella sempre e non a caso è considerata “eterna”.
Se si riesce a prescindere dai tanti svantaggi della grande città, si può godere dei piccoli piaceri che questa città straordinaria può regalarti.
In particolare in primavera Roma da il meglio di se,
è soprattutto una questione di luce e colori mescolati ad un clima mite.
La giornata di oggi ne è un esempio: mattinata baciata da uno splendido sole, cielo incredibilmente azzurro, temperatura molto mite. Gironzolando per le strade romane è facile infilarsi in strade costeggiate da lunghe file di alberi con piccoli fiorellini rosa che danno quel tocco allegro e leggero ad una città spesso sotto l’assedio delle macchine. Se poi a tutto ciò uniamo la libertà di gironzolare in un giorno infrasettimanale si gode dei piccoli lussi senza prezzo della maternità. Gironzolare per parchi prima che arrivi l’invasione dei pollini ti permette di godere dei colori che con la luce della primavera sembrano più brillanti e allegri: il verde del prato popolato di bambini colorati che raccolgono margherite bianche ma anche il bianco di nuvolette innocue che sembrano messe li per fare da sfondo. Non solo i parchi si colorano di tinte più luminose del solito ma anche i vicoli e le strade del centro di Roma non sono da meno e forse proprio per questo spesso si trasformano in set cinematografici a cielo aperto regalando ad ignari passanti un piccolo assaggio della magia del cinema.
E se alla fine della giornata si riesce a godere del tramonto ai Fori Imperiali possiamo dire di aver goduto di uno degli spettacoli più belli del mondo.
Sarà l’osmosi ma anche le mie bimbe godono dell'aria primaverile, "papola piccola" se la dorme beatamente e “papola grande” non può più fare a meno di notare queste grandi nuvole rose che ci fanno compagnia nelle nostre passeggiate e quando ha l’occasione di camminarci sotto saltella felice perchè finalmente “è arrivata la primavera” e i fiori si sono svegliati dal loro lungo sonno invernale proprio come Emma la Margherita la sua compagna della buonanotte.

Nessun commento:

Posta un commento